Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

lunedì 11 giugno 2012

GARGANELLI CON FUNGHI, PANNA E SPECK




Ingredienti per il condimento:
·         500 grammi di funghi champignon 
·         4 cucchiai di olio e.v.o.
·         1 pezzetto di cipolla bianca
·         un pezzetto di dado
·         1 spicchio di aglio
·         50 grammi di speck a fettine



Per la panna:
·         100 grammi di latte intero
·         150 grammi di olio di semi di arachidi (o girasole)
·         un pizzico di sale


oppure 250 grammi di panna confezionata



Per i garganelli:
·         300 grammi di semola di grano duro
·         3 uova intere
·         20 grammi di olio e.v.o. 






Preparazione:
Prima di tutto preparate la pasta all’uovo per confezionare i vostri garganelli.
Versate la farina a pioggia sulla spianatoia, fate un buco nel centro e sgusciatevi dentro le uova.
Sbattetele un pochino con la forchetta e poi amalgamatele uniformemente alla farina.
Lavorate poi con le mani fino ad ottenere un impasto liscio, formate una palla e ponetela a riposare in frigorifero avvolta nella pellicola trasparente per almeno mezz’ora.
Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto dal frigorifero, suddividetelo in pezzi e stendetelo la macchinetta sfogliatrice dalla trafila numero 1 a quella numero 5 (io l’ho passata due volte al numero 5;  passatene una alla volta perchè altrimenti vi si asciuga e non riuscirete a chiudere bene i vostri garganelli).

Ponete  una prima  striscia di sfoglia sul piano di lavoro e, con una rotella dentata, ritagliatela prima in orizzontale e poi in verticale, in modo da ottenere dei quadrati  non troppo grandi (io ho usato il pastabike della Marcato con il quale ho ritagliato tanti quadrati della stessa misura).

Prelevate un quadratino alla volta e sistematelo a rombo sulle righe di una assetta arriccia gnocchi.

Avvolgete l'angolo rivolto verso di voi intorno al manico di un mestolino di legno e, praticando una leggera pressione, continuate ad avvolgere fino ad arrivare alla estremità opposta (in questo modo il garganello prenderà la classica rigatura e si sigillerà nella parte finale).

Man mano che sono pronti, sistemateli senza farli sovrapporre su dei vassoi leggermente infarinati e lasciateli asciugare.
A questo punto, iniziate a pulire i funghi.

Separate i gambi dalle cappelle con un piccolo movimento rotatorio.
Con l’aiuto di un coltello affilato, asportate la pellicina che ricopre le teste dei funghi e le lamelle presenti nella parte interna.
Eliminate l'eventuale terriccio con uno straccetto inumidito e mettete da parte.
Passate poi alla pulizia dei gambi.
Sempre utilizzando il coltello, eliminate le radici ricoperte di terriccio e la pellicina più esterna e sistemateli  accanto alle cappelle.
Procedete infine al taglio; affettate le cappelle a fettine mediamente sottili e i gambi a rondelle e poi sistemate il tutto in un'altra ciotola.

Versate l’olio in una capace padella salta pasta antiaderente, unite la cipolla sottilmente tritata e il dado sbriciolato e lasciate rosolare a fiamma bassa aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.
Non appena la cipolla  risulterà bella morbida e dorata, unite i funghi e l’aglio infilato in uno stuzzicadenti (in modo da poterlo ritrovare facilmente al momento di eliminarlo) e lasciate cuocere a fiamma bassa e a recipiente coperto per circa 15 -20 minuti.
Mentre i funghi cuociono,  preparate la panna (io l’ho fatta con il bimby) seguendo la ricetta che troverete sul seguente sito:

http://www.ricettario-bimby.it/ricetta/22866/panna-da-cucina.html  

(Per chi non avesse il bimby, credo sia possibile utilizzare un frullatore ad immersione perché la preparazione è assai simile a quella della maionese).
Una volta pronta, trasferitela in un salsiera e tenetela in frigorifero fino al momento dell'utilizzo.
Prendete le fettine di speck, arrotolatele su se stesse formando dei cilindretti, tagliatele a listarelle con le forbici e tenetele momentaneamente da parte.
Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua, salatela e, una volta a bollore, tuffatevi i garganelli.
Nel frattempo, aggiungete ai funghi le listarelle di speck prima preparate, lasciatele leggermente colorire e poi, tenetene da parte qualcuna per la decorazione finale .
Unite parte della panna, mescolate con cura e spegnete la fiamma.
A cottura ultimata, scolate i garganelli, versateli nella padella con il condimento, unite il resto della panna ed amalgamate con delicatezza il tutto.
Porzionate, decorate con le listarelle di speck tenute da parte e foglie di prezzemolo e servite in tavola.
 

19 commenti:

  1. Ma meravigliosa questa pasta!! Specialmente perché è tutto ma proprio tutto fatto da te! Eccezionale! 1 bacio!

    RispondiElimina
  2. Una vera bontà ! Quanto sei brava Carmen e che pazienza !
    Un bacione e buona serata !

    RispondiElimina
  3. Una splendida ricetta, invitantissima!!!! Complimenti, un bacione

    RispondiElimina
  4. Carmen..... Ma come hai fatto?! no sul serio, hai finito la scorta di pazienza degli ultimi 10 anni?? XD
    Scherzi a parte.. Sono perfetti questi garganelli!!! E conditi così.. mamma mia.. Che buoni devono essere!!!!! Non è che potrei averne un po'??? *.*

    RispondiElimina
  5. Bravissima Carmen hai fatto tutto in casa, anche la panna ma la cosa bella è che ho visto l'attrezzino che taglia la pasta. Non l'ho mai usato, l'avevo comprato per fare i tortellini, secondo te si possono fare?

    RispondiElimina
  6. Caspita, ne farei veramente una bella scorpacciata! Complimenti!
    Un abbraccio. Stefania.

    RispondiElimina
  7. Che buoni! Lo sai che non l'ho mai mangiati? E' ora di provare!

    RispondiElimina
  8. Non oso immaginare la pazienza che devi aver avuto per preparare tutti quei garganelli. La ricetta è a dir poco strepitosa, adoro speck funghi e panna come condimento! Come al solito bravissima

    RispondiElimina
  9. Che bontà vedono gli miei occhi, complimenti Carmen! Ciao, buna serata!

    RispondiElimina
  10. AQuesti garganelli sono fantastici, che bello fare tutto in casa.Brava.

    RispondiElimina
  11. Io resto sempre a bocca aperta !!!' anche i garganelli hai fatto, ma non contenta pure la panna fatta in casa pensa e' la prima volta che vedo come farla:-) una ma io mi autoinvito a mangiare da te!!! Sei una garanzia di bontà !
    Sai che sono andata a vedere su you tube dei filmati della festa ed e' veramente particolare !!!!
    Un bacione

    RispondiElimina
  12. Ciao Carmen, bellissima ricetta e buonissimi i garganelli fatti a mano, pensa che li vidi fare Pasta Trend a Bologna, mi sembra fosse lo stand del molino Chiavazza. Comprai pure l'attrezzino di legno e poi non so, tra una cosa e l'altra, non ho mai provato a farli. Mi hai fatto venire la voglia di provare!!!

    RispondiElimina
  13. Ci manca solo che allevi maiali e coltivi funghi e questa ricetta è un totale fai-da-te! Ma che brava sei!!!!! davevro.. mi viene fame solo a leggereil titolo e vedere le foto.. baci e buona giornata :-)

    RispondiElimina
  14. Eccomi qui!!!! Mille compliementi, wow il blog è molto curato e le tue ricette dettagliate e buonissime! ti seguo con piacerissimo :)

    RispondiElimina
  15. Che bello, non avevo mai visto fare i garganelli!! grazie delle foto, molto utili.

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia1!!! io ho un riga gnocchi, forse potrei usare quello??!! e al posto del mestolino di legno... una matita?? ottimo anche il condimento!!!

    RispondiElimina
  17. Funghi e speck è uno dei condimenti che amo di più... i tuoi garganelli poi sono bellissimi! Complimenti!

    RispondiElimina
  18. Ciao Carmen , grazie per la visita che ricambio volentieri.
    Complimenti per la ricetta e la spiegazione dei garganelli, non ci ho mai provato, col tuo passo-passo sarà semplicissimo.Grazie.
    Un bacione , a presto.
    L.

    RispondiElimina
  19. Ciao Carmen
    Ma che buona questa pasta... e poi fatta tutta da te...
    buona per davvero. Complimenti.
    Un Abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina