Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

venerdì 8 giugno 2012

TRENETTE CON SUGO DI CICALE




Ingredienti per il condimento:
·         1 bicchiere di olio e.v.o.
·         un pezzetto di cipolla
·         1 spicchio d’aglio
·         1 falda di peperone
·         1 pizzico di peperoncino piccante
·         1 bicchiere di fumetto di pesce
·         un goccio di cognac
·         1 barattolo di pomodori pelati
·         sale fino q.b.
·         un pizzico di aglio in polvere
·         2 foglie di basilico fresco
·         1 cucchiaino di pecorino grattugiato
·         14 cicale di media grandezza 



Per le trenette:
·         300 grammi di semola di grano duro
·         3 uova
·         20 grammi di olio e.v.o. 





Preparazione:
Innanzitutto pulite le cicale.
Con le forbici tagliate via le zampette e le lamelle sotto la pancia; rifilate i bordi del carapace (questa operazione servirà a facilitarne l’apertura) e poi sciacquatele abbondantemente sotto il getto dell’acqua fredda.
Allineatele ben distese su una gratella, lasciatele scolare bene, sistematele in un contenitore e poi mettetele in frigorifero.

Iniziate a preparare le trenette.
Versate la farina a pioggia sulla spianatoia, fate un buco nel centro e sgusciatevi dentro le uova; sbattetele un pochino con la forchetta e poi amalgamatele uniformemente alla farina.
Impastate con le mani fino ad ottenere un impasto liscio, formate una palla e ponetela a riposare in frigorifero avvolta nella pellicola trasparente per almeno mezz’ora.
Trascorso questo tempo, riprendete l’impasto dal frigorifero, suddividetelo in pezzi e stendetelo con la macchinetta sfogliatrice dalla trafila numero 1 a quella numero 5.


Una volta pronte tutte le sfoglie, montate sulla macchinetta l’accessorio taglia-formato, e iniziate a confezionare le vostre trenette.
Man mano che sono pronte, passatele in un velo di farina, adagiatele senza farle sovrapporre su dei vassoi infarinati e lasciatele asciugare.

Avviate ora il sugo.
Versate l’olio sul fondo di una grossa padella antiaderente (meglio ancora se di coccio), unite la cipolla finemente tritata e lasciate rosolare a fiamma bassa, aggiungendo di tanto in tanto un goccio di fumetto di pesce caldo.
Unite la falda di peperone tagliata a listarelle, lo spicchio d’aglio infilzato in uno stuzzicadenti (in modo da poterlo ritrovare con facilità al momento di eliminarlo) e il peperoncino piccante e lasciate insaporire aggiungendo all’occorrenza, altro fumetto di pesce.
Eliminate l'aglio, sfumate con il cognac e lasciate evaporare.
Nel frattempo aprite la vostra confezione di pelati, scolateli dal liquido di conservazione e sistemateli in una ciotola.

Tritateli sottilmente con un coltello, conditeli con il sale, l’aglio in polvere e una foglia di basilico tritata e versate il tutto nella padella con il soffritto.

Mescolate con cura in modo da amalgamare gli ingredienti e poi, lasciate cuocere per circa 15 minuti.
Nel frattempo, prendete 3 o 4 cicale, privatele del carapace ed estraete con molta delicatezza la polpa facendo attenzione che resti integra.
Aggiungete al sugo il pecorino grattugiato, mescolate bene, diluite con un mestolino di fumetto di pesce e poi sistematevi dentro le cicale senza sovrapporle.
Tritate negli spazi la polpa precedentemente estratta, unite l’altra foglia di basilico, coperchiate e lasciate sobbollire per 5-6 minuti .

A questo punto, mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e, una volta a bollore, tuffatevi le trenette.

A cottura ultimata scolate, versate nella padella con il condimento ed amalgamate con delicatezza.
Trasferite le trenette in piatti individuali, guarnite la superficie con qualche cicala e foglie di prezzemolo e servite.


13 commenti:

  1. ANCHE SE TARDI SONO QUI PERCHE' TU SAI SEMPRE FARE DELLE RICETTE CHE MI COLPISCONO!!! e devo dire che lavori anche molto ma sembra tutto ottimo! complimenti cara;-) un bacio e notte

    RispondiElimina
  2. Carmen, cosa mi hai ricordato...le cicale ! Che meraviglia :)))
    Un abbraccio grande :)

    RispondiElimina
  3. questo piatto mia mamma lo prepara sempre per la vigilia di Natale, quando da noi si fa una gran cena a base di solo pesce.
    Le cicale di mare donano al sugo un sapore delicato ma al tempo stesso deciso di mare. Non si può spiegare... deve essere provato! :-)

    RispondiElimina
  4. Che buoneeee le cicale, mi pare di sentire il sapore!!!!! Se ti va passa dal nostro blog per un saluto

    RispondiElimina
  5. Mi hai fatto venir voglia di fare le tagliatelle, non le faccio da secoli, dovrò cercare la mia macchina per la pasta!

    Ciao e buon fine settimana
    Alessandra

    RispondiElimina
  6. Quando vedo la pasta in casa poi condita con sugo di crostacei io impazzisco!!!! le cicale è vero che danno un sapore particolare.. son buonissime.. e la succhiata finale non ha eguali.. peccato che io (da brava imbranata) una volta mi ci son tagliata il labbro! ahahaahahah baci e buon sabato :-)

    RispondiElimina
  7. Io non le ho mai cucinate le cicale. Questo sughetto deve essere delicato e al contempo saporito, insomma da leccarsi i baffi!!! Le tagliatelle ti sono venute una meraviglia.. oddio che fame che mi è venuta!!!

    RispondiElimina
  8. caspita ma sei bravissima!!!!! ammiro chi fa la pasta fatta in casa. Non appena avrò modo di farla verrò sicuramente a sbirciare da queste parti. Nel frattempo ti seguo con moplto piacere!!
    Valentina
    www.bakingvale.blogspot.it

    RispondiElimina
  9. QUESTE TRENETTE SONO FANTASTICHE E TROVO IL TUO BLOG INTERESSANTE.SONO UNA TUA NUOVA LETTRICE, COME VEDI HO ACCETTATO IL TUO INVITO.CI FAREBBE PIACEREBBE CHE ANCHE TU LO DIVENTASSI.BUONA GIORNATA.

    RispondiElimina
  10. Che bella ricetta!!! mi piace come la spieghi bene passo a passo curando ogni particolare... in un piatto sono proprio i dettagli che fanno la differenza!!

    RispondiElimina
  11. Un piatto ricco e gustosissimo!!! Complimenti tesoro, un bacione

    RispondiElimina
  12. che primo delizioso!!! noi le chiamiamo panocchie o canocchie di mare! :)

    RispondiElimina
  13. Mi hai fatto venir fame,il sugo con le cicale lo preparo pure io,ma senza il peperone,da provare!!

    RispondiElimina