Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

martedì 24 luglio 2012

STRUDEL DI FICHI E FRUTTA SECCA IN PASTA AL VIN SANTO



 
Ingredienti per la pasta strudel al Vin Santo:
·         300 grammi di farina 00
·         30 grammi di zucchero
·         un pizzico di sale fino
·         85 grammi di olio di semi
·         80 grammi di Vin Santo
·         acqua q.b. (se occorre)





Per il ripieno:
·         3 biscotti ai cereali
·         7-8 fichi grandi
·         6 gherigli di noci (tritati grossolanamente)
·         15 mandorle (tritate grossolanamente)
·         un pizzico di cannella in polvere





Per decorare:
·         zucchero di canna q.b.



 

Preparazione:
Come prima cosa, iniziate a preparare la pasta strudel.
Mescolate in una ciotola capiente, la farina, lo zucchero e il pizzico di sale.
Fate la fontana, unite l’olio di semi e il Vin Santo e poi, iniziate ad amalgamare velocemente tutti gli ingredienti.
Controllate la compattezza e, se occorre, aggiungete dell'acqua in quantità quanto basta per ottenere un impasto di media consistenza.
Una volta pronto, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo energicamente (sbattendolo e sollevandolo) fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico che lascerete riposare per circa una mezz'ora tra due piatti fondi.

Mentre la pasta riposa, tritate grossolanamente i biscotti e metteteli  da parte.
Prendete poi i fichi, lavateli con cura, asciugateli con un telo pulito e, senza eliminare la buccia, tagliateli a fettine circolari piuttosto sottili.
A questo punto, ponete la pasta strudel su un foglio di carta forno leggermente infarinato e, con il mattarello, stendetela in una sfoglia rettangolare piuttosto sottile.
Pareggiatela con una rotella tagliapasta a lama liscia e tenete da parte i ritagli per la decorazione finale.
Cospargete i biscotti precedentemente sbriciolati sulla parte centrale della sfoglia lasciando i bordi più esterni liberi, e pressateli leggermente con le mani.
Allineate su questi in modo simmetrico le fettine di fichi precedentemente tagliate, spolveratevi sopra le noci e le mandorle tritate grossolanamente e infine, profumate il tutto con un pizzico di cannella in polvere.
Aiutandovi poi  con la carta forno, ripiegate una delle due estremità più lunghe sul ripieno e, successivamente, ripiegate anche l’altra sovrapponendola leggermente a quella precedente.
Sigillate bene anche le estremità più corte pressandole con rebbi di una forchetta e poi,  sistemate il vostro strudel con la chiusura rivolta verso il basso in una teglia rettangolare foderata con carta forno.
Con il mattarello stendete i ritagli messi prima da parte e ritagliate (aiutandovi con la sagoma di una foglia di fico vera), due foglie di pasta strudel.
Spennellatele con un goccio d’acqua e posizionatele a piacere nella parte centrale dello strudel.
Lavorate i ritagli di pasta rimasti e, con questi, confezionate gli steli per le foglie e due piccoli fichi.
Sistemate questi ultimi a piacere, tra le due foglie e poi praticate dei taglietti sulla superficie in modo da permettere la fuoriuscita del vapore di cottura (io ne ho fatti tre).
Spennellate il tutto con un goccio d’acqua, spolverizzate con una manciatina di zucchero di canna e cuocete  in forno già caldo a 180° per circa 50 minuti.

Trascorso questo tempo, sfornate, lasciate raffreddare, posizionate su un piatto da portata e servite a fette.



26 commenti:

  1. Carmen accendo u attimo il computer e cosa vedo?! che hai fatto questo strudel fdal ripieno goloso e la pasta che mi piace davvero!!!! per non parlare di come decori sempre molto bene i tuoi piatti:-) ogni volta resto a guardarli per la pazienza che hai!!!complimenti:-)
    un abbraccio

    RispondiElimina
  2. Questo strudel è fantastico, Carmen! Molto particolare e da provare! Segno la ricetta perché oltre che a me penso possa piacere tantissimo a mio zio che è un appassionato di strudel, così gli farò una sorpresa appena possibile! :) Bravissima, anche la presentazione è splendida come sempre :) Un bacione, buona serata :)

    RispondiElimina
  3. Uno strudel stra goloso, adoro i fichi. Le decorazioni sono sempre stipende. Che bella idea quella di rifare la foglia!

    RispondiElimina
  4. Non conoscevo lo strudel di fichi. Il tuo mi sembra proprio buono.Complimenti.

    RispondiElimina
  5. Mio papà ha un bellissimo albero di fichi che ne fa talmente tanti che ogni volta mi chiede cosa farne; a parte la marmellata a me non viene in mente un granché! Finalmente una ricetta che esce dai miei soliti schemi!! Ora non vedo l'ora di poterli raccogliere! Un bacione!

    RispondiElimina
  6. Sarà buonissimo, ma intanto si vede quanto è bellissimo, complimenti.
    Ciao a presto.

    RispondiElimina
  7. Carmen ma che buono che deve essere!!! Complimenti. Proverò subito a farlo appena torno. Ma se non trovassi i fichi freschi posso usare anche quelli secchi?

    RispondiElimina
  8. Che bello questo sturdel! Ottimo con i fichi che adoro... bello anche da vedere :D
    Brava!!

    RispondiElimina
  9. Stasera a fine cena niente dolce...ma con questo mi sto rifacendo gli occhi..magari averne una bella fetta qui ora :)
    Un bacione

    RispondiElimina
  10. adoro i fichi!!! ne mangerei tonnellate! questo dolce è fatto apposta per me :)

    RispondiElimina
  11. Uno strudel davvero particolare!
    Non mi sarebbe vento in mente di usare i fichi come hai fatto tu!
    Vado a comprare i fichi...il vin santo ce l'ho...almeno quello...
    Un bacione e buona giornata!

    RispondiElimina
  12. Ho copiato la ricetta e sicuramente la farò, magari invece del vin santo metterò del passito di Pantelleria ! Ti saprò dire il risultato ! Compimenti anche per il decoro, quelle foglie di fico che decorano lo strudel sono un tocco di raffinatezza !!!!

    RispondiElimina
  13. Ma è buonissimo questo strudel!!!!!

    RispondiElimina
  14. Carmen non ho parole, è un dolce golosissimo!!!!!

    RispondiElimina
  15. Ma che bonta Carmen....sembra di sentirne il profumino....ho della confettura di fichi..mmm quasi quasi lo faccio :)

    RispondiElimina
  16. Con i fichi!?!?...troppo buono Carmen!!! :)
    Lo farò! Sicuramente lo farò! :)
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  17. Molto.. ma molto particolare.. ottimo direi!!! E quella apsta come m'incuriosisce!!!! baci e buona giornata .-)

    RispondiElimina
  18. Solo a vedere le foto mi viene voglia di prenderne una bella fetta, chissà che delizia al palato :)

    RispondiElimina
  19. Brava Carmen!!! uno strudel versione estiva molto originale e sicuramente goloso!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  20. Ciao Carmen!!! Adoro il sapore del vinsanto anche se non posso bere nulla che sia alcolico! Nell'impasto però lo posso mettere senza problemi...questa ricetta me la sono salvata all'istante!!! Complimenti!

    RispondiElimina
  21. Ciao Carmen,
    Che delizia.... Posso aver una fetta????
    Scherzo!!! Mica tanto...
    Buonissima questa ricetta. Hummm, mi é venuta una voglia...
    ti ringrazio per le tue parole gentile..
    Mi sto riprendendo...
    Un abbraccio.
    Thais

    RispondiElimina
  22. Ma che particolare questo strudel, buonissimo e poi i fichi mi piacciono tantissimo!!!
    Baci

    RispondiElimina
  23. delizioso !!!! adoro i fichi ! dev'essere buonisssimo !

    RispondiElimina
  24. deve essere delizioso davvero...quella pasta al vin santo mi incuriosisce e mi alletta tanto...me la segno!

    RispondiElimina
  25. Un vero spettacolo, complimenti per la fantastica delizia!!! Baci

    RispondiElimina
  26. Splendido strudel, molto interssante la pasta con l'olio che credo ti copierò :-) che mancanza di Trentino mi fai venire!! Finalmente qualcuno che nin fa lo strudel con la solita pasta sfoglia! Ciaooo!

    RispondiElimina