Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

lunedì 30 luglio 2012

TORTA FIORITA CON CREMA AL LATTE E AMARENE




Ingredienti per il Pan di Spagna:
·         4 uova grandi e freschissime
·         200 grammi di zucchero
·         150 grammi di farina 00
·         50 grammi di Maizena
·         1 bustina di lievito per Pan di Spagna
·         1 fialetta di aroma alla vaniglia
·         4 cucchiai di acqua bollente





Per la bagna:
·         1 bicchiere di latte
·         ½ bicchiere di sciroppo d’amarena





Per la crema chantilly al latte:
·         100 grammi di zucchero semolato
·         1 bustina di vanillina
·         500 grammi di latte intero
·         1 uovo
·         100 grammi di farina 00
·         3 cucchiai abbondanti di panna montata





Inoltre:
·         1 barattolo di marmellata di amarene con pezzi di frutta





Per la copertura e per guarnire:
·         200 grammi di panna montata
·         26 amarene sciroppate





Per la glassa superveloce:
·         50 grammi di zucchero a velo
·         albume d’uovo (passato al setaccio) q.b.
·         qualche goccia di succo di limone
·         qualche goccia di colorante alimentare rosso






Preparazione:
Come prima cosa preparate il Pan di Spagna.
Rompete le uova in una ciotola, unite lo zucchero, l’acqua bollente e l’aroma alla vaniglia e montate il tutto con le fruste elettriche per almeno 10-15 minuti, o comunque fino a quando il composto non avrà triplicato il suo volume.
A parte, in un’altra ciotola, setacciate insieme la farina, la Maizena e il lievito per Pan di Spagna e poi, incorporatene un cucchiaio alla volta al composto d’uova, amalgamando delicatamente dal basso verso l’alto, con un cucchiaio di legno o una spatola.
Imburrate, ed infarinate con cura, uno stampo quadrato di 24 x 24 centimetri e versatevi la gran parte del composto ottenuto.
Sistemate poi la rimanente parte, in un piccolo stampo in silicone leggermente unto d’olio (io ne ho usato uno a forma di fiore) e ponete a cuocere entrambi in forno prima preriscaldato a 180° e poi abbassato a 160° per circa 30 minuti (vi accorgerete che sono pronti, quando i bordi del dolce si staccheranno completamente da quelli degli stampi).

Nel frattempo che i Pan di Spagna cuociono, iniziate a preparare la crema al latte.
In una casseruola mescolate l’uovo con la farina, lo zucchero e la vanillina.
A parte, in un altro pentolino, portate ad ebollizione il latte, aggiungetelo a filo nella casseruola con gli ingredienti prima mescolati e poi, rimettetelo sul fuoco.
Lasciate addensare per pochi minuti mescolando di continuo, travasate in una ciotola e lasciate raffreddare mescolando spesso (così da evitare la formazione della pellicola superficiale).

Non appena i Pan di Spagna saranno cotti, sfornateli, lasciateli raffreddare su una gratella e conservateli in un sacchetto di carta di quelli del pane fino al momento dell’utilizzo.
A questo punto, preparate la bagna mescolando insieme in una ciotola il latte e lo sciroppo di amarena e mettetela da parte.
Non appena la crema risulterà ben fredda, aggiungetevi la panna montata e mescolate delicatamente con una spatola dal basso verso l’alto, fino ad ottenere un composto soffice e spumoso.


Prendete il Pan di Spagna grande, sistematelo su un piatto da portata quadrato e tagliatelo orizzontalmente in due parti.

Tenete da parte il disco di copertura e poi, spennellate abbondantemente e uniformemente una parte della bagna sulla base della torta.
Stendetevi  sopra uno strato di marmellata di amarene e poi, successivamente, aiutandovi con una spatola, uno strato di crema chantilly al latte (tenetene da parte una tazzina per farcire il fiore di Pan di Spagna).


Spennellate il disco di copertura messo precedentemente da parte con poco più della metà della bagna rimasta e  posizionatelo perfettamente sulla crema ricomponendo così la torta.
Procedete alla stessa maniera con il Pan di Spagna a forma di fiore utilizzando la bagna, la marmellata e la crema rimaste, dopodiché, sistematelo su un piattino e mettetelo da parte.




A questo punto, montate fermamente la panna e, con una spatola, stendetene una parte sul Pan di Spagna quadrato lisciandola bene e facendola aderire perfettamente anche sui bordi.

Versate la rimanente altra in una sacca da pasticceria montata con bocchetta a stella piccola e mettetela in frigorifero fino al momento dell’utilizzo.
Preparate ora la glassa.
Versate lo zucchero a velo in una  ciotolina e mescolatelo con dell’albume d’uovo passato al setaccio (in modo da renderlo fluido) in quantità quanto basta per ottenere una massa liscia e compatta.
Aggiungete, senza esagerare, qualche goccia di succo di limone ed il colorante e mescolate fino ad ottenere la gradazione desiderata (io ho scelto il fuxia).
Sistemate il Pan di Spagna a forma di fiore al centro della torta e, con un pennellino sottile, stendete la glassa  su tutti i petali.


Lasciate asciugare bene e poi con la tasca, iniziate a sprizzare dei ciuffetti di panna prima lungo tutto il perimetro della torta e poi sulla superficie (io ho formato una specie di stella e la corolla del fiore) e sulla base. 

Sistemate simmetricamente le amarene (asciugate precedentemente dal liquido di conservazione) sulla superficie della torta e nel centro del fiore, coprite con una campana copri dolce e conservate in frigorifero fino al momento di servire.


 E questa qui sotto, ... la porzione in primo piano!!  


giovedì 26 luglio 2012

POLLO ALLA “BEFANA” (ricetta della mamma)





Ingredienti:
·         4 pezzi grossi pezzi di pollo ruspante
·         1 carota
·         1 costa di sedano
·         ½ cipolla bianca
·         4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
·         un pezzetto di dado sbriciolato
·         1 pomodoro medio maturo ma sodo
·         qualche foglia di salvia
·         qualche foglia di basilico con l’infiorescenza
·         1 rametto di rosmarino
·         ½ bicchiere di vino bianco secco
·         un pizzico di aglio in polvere
·         1 peperoncino verde dolce tagliato a pezzettini 





Preparazione:
Prendete i pezzi di pollo e, senza togliere la pelle, metteteli  a bagno in una ciotola con acqua fredda per una mezz’ora in modo che possano perdere l’eventuale sanguinolenza.
Nel frattempo, iniziate a preparare le verdure per il soffritto.
Mondate la cipolla e la carota, spellate la costa di sedano e con l’apposita grattugia, riducetele a julienne.
Versate il trito in una padella antiaderente insieme all’olio e al dado sbriciolato e lasciate rosolare a fiamma bassa mescolando di tanto in tanto, e unendo all’occorrenza, un goccio di acqua calda.

Trascorsa la mezz’ora, risciacquate abbondantemente i pezzi di pollo sotto il getto dell’acqua corrente, asciugateli perfettamente con un telo pulito e metteteli da parte. 
Controllate il soffritto e, quando le verdure risulteranno belle morbide e dorate, aggiungete i pezzi di pollo e rigirateli spesso in modo da farli rosolare in modo uniforme.
Non appena risulteranno belli coloriti, irrorateli con il vino bianco, e lasciate evaporare.

Prendete il pomodoro, tagliatelo a metà, privatelo dei semi e dell’acqua di vegetazione interna e riducetelo a cubettini.

Poi  lavate bene salvia, rosmarino e basilico e tritateli sottilmente.

Versate sia i pomodori che il trito aromatico nella padella con il pollo,  insaporite con l’aglio in polvere, unite il peperoncino tagliato a pezzettini, coperchiate  e proseguite la cottura  per 35-40 minuti aggiungendo, di tanto in tanto, un goccio di acqua calda.

Una volta pronto, impiattatelo, irroratelo con il fondo di cottura, decorate a piacere con un rametto di rosmarino fresco e servite con fette di pane casareccio.




martedì 24 luglio 2012

STRUDEL DI FICHI E FRUTTA SECCA IN PASTA AL VIN SANTO



 
Ingredienti per la pasta strudel al Vin Santo:
·         300 grammi di farina 00
·         30 grammi di zucchero
·         un pizzico di sale fino
·         85 grammi di olio di semi
·         80 grammi di Vin Santo
·         acqua q.b. (se occorre)





Per il ripieno:
·         3 biscotti ai cereali
·         7-8 fichi grandi
·         6 gherigli di noci (tritati grossolanamente)
·         15 mandorle (tritate grossolanamente)
·         un pizzico di cannella in polvere





Per decorare:
·         zucchero di canna q.b.



 

Preparazione:
Come prima cosa, iniziate a preparare la pasta strudel.
Mescolate in una ciotola capiente, la farina, lo zucchero e il pizzico di sale.
Fate la fontana, unite l’olio di semi e il Vin Santo e poi, iniziate ad amalgamare velocemente tutti gli ingredienti.
Controllate la compattezza e, se occorre, aggiungete dell'acqua in quantità quanto basta per ottenere un impasto di media consistenza.
Una volta pronto, trasferitelo su una spianatoia leggermente infarinata e lavoratelo energicamente (sbattendolo e sollevandolo) fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico che lascerete riposare per circa una mezz'ora tra due piatti fondi.

Mentre la pasta riposa, tritate grossolanamente i biscotti e metteteli  da parte.
Prendete poi i fichi, lavateli con cura, asciugateli con un telo pulito e, senza eliminare la buccia, tagliateli a fettine circolari piuttosto sottili.
A questo punto, ponete la pasta strudel su un foglio di carta forno leggermente infarinato e, con il mattarello, stendetela in una sfoglia rettangolare piuttosto sottile.
Pareggiatela con una rotella tagliapasta a lama liscia e tenete da parte i ritagli per la decorazione finale.
Cospargete i biscotti precedentemente sbriciolati sulla parte centrale della sfoglia lasciando i bordi più esterni liberi, e pressateli leggermente con le mani.
Allineate su questi in modo simmetrico le fettine di fichi precedentemente tagliate, spolveratevi sopra le noci e le mandorle tritate grossolanamente e infine, profumate il tutto con un pizzico di cannella in polvere.
Aiutandovi poi  con la carta forno, ripiegate una delle due estremità più lunghe sul ripieno e, successivamente, ripiegate anche l’altra sovrapponendola leggermente a quella precedente.
Sigillate bene anche le estremità più corte pressandole con rebbi di una forchetta e poi,  sistemate il vostro strudel con la chiusura rivolta verso il basso in una teglia rettangolare foderata con carta forno.
Con il mattarello stendete i ritagli messi prima da parte e ritagliate (aiutandovi con la sagoma di una foglia di fico vera), due foglie di pasta strudel.
Spennellatele con un goccio d’acqua e posizionatele a piacere nella parte centrale dello strudel.
Lavorate i ritagli di pasta rimasti e, con questi, confezionate gli steli per le foglie e due piccoli fichi.
Sistemate questi ultimi a piacere, tra le due foglie e poi praticate dei taglietti sulla superficie in modo da permettere la fuoriuscita del vapore di cottura (io ne ho fatti tre).
Spennellate il tutto con un goccio d’acqua, spolverizzate con una manciatina di zucchero di canna e cuocete  in forno già caldo a 180° per circa 50 minuti.

Trascorso questo tempo, sfornate, lasciate raffreddare, posizionate su un piatto da portata e servite a fette.



lunedì 23 luglio 2012

FRITTATA DI MACCHERONI DORATA E CROCCANTE


Ingredienti:
·         100 grammi di spaghetti al pomodoro (avanzati dal pranzo)
·         40 grammi di prosciutto cotto in una sola fetta
·         20 grammi di provolone
·         20 grammi di formaggio Edamer
·         2 uova grandi
·         2 cucchiai abbondanti di grana grattugiato
·         sale fino q.b.
·         un pizzico di aglio in polvere
·         un pizzico di noce moscata
·         poco latte
·        una manciata di infiorescenza di basilico fresco sgranata
·         olio q.b. per ungere la padella





Preparazione:
Versate gli spaghetti avanzati in una grossa  insalatiera  e tagliateli grossolanamente con forchetta e coltello.

 
Metteteli momentaneamente da parte e, nel frattempo, riducete a cubetti il prosciutto cotto e i due tipi di formaggio.
Sistemateli separatamente in un piattino e mettete anche questi da parte.

Rompete le due uova in un piatto fondo, salatele, unite il grana, l’aglio in polvere, la noce moscata e il latte e sbattetele velocemente con una forchetta.
 

Riprendete la ciotola con la pasta, versatevi dentro i  cubetti di prosciutto e formaggio ed amalgamate il tutto con cura.
 

Aggiungete il composto a base d’uova, profumate con le infiorescenze di basilico sgranate, mescolate ancora  e lasciate insaporire per qualche minuto.

 
Mettete sul fuoco una padella unta d’olio, lasciatela scaldare per bene e poi versatevi dentro gli spaghetti.
 
Pressateli leggermente con la spatola in modo da uniformarli al fondo e lasciate cuocere a fiamma moderata fino a quando non si formerà una bella crosta dorata e croccante.
 
Lasciate scivolare la frittata su un coperchio, e con un colpo deciso riversatela sul lato morbido all'interno della padella.
 
Rigiratela più volte fino a quando non risulterà dorata in modo uniforme, trasferitela su un piatto da portata, decoratela a piacere (io ho messo delle foglioline e un fiore  fatti con l' Edamer e dei fiorellini di prosciutto cotto). 
Tagliate a spicchi e servite.