Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

sabato 20 ottobre 2012

CROSTATA CON FRUTTA FRESCA E CREMA ALLA VANIGLIA

  

Ingredienti per la pasta frolla:
· 300 grammi di farina 00
 
· 75 grammi di zucchero
· 130 grammi di burro morbido
· 1 uovo intero + 1 tuorlo
· 1 bustina di vanillina
· un pizzico di sale
· ½ cucchiaino di lievito per dolci 


 

Per la crema alla vaniglia:
· 3 tuorli d’uovo
· 110 grammi di zucchero
· 375 grammi di latte intero
· 35 grammi di farina 00
· 1 fialetta di aroma alla vaniglia


 

Per decorare:
· 1 cestino di fragole fresche
· 1 grappolo d’uva bianca
· 2 kiwi
· 2 cucchiai di gelatina di albicocche
· panna montata q.b.


 

Preparazione:
Disponete in una capace ciotola, la farina, lo zucchero, il burro tagliato a tocchetti, la vanillina, il sale e il lievito e lavorate rapidamente con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbricioloso.
Aggiungete l’uovo intero e il tuorlo e iniziate ad amalgamare il tutto fino ad ottenere un impasto liscio ed elastico.
Formate un panetto, avvolgetelo nella pellicola trasparente e mettetelo a riposare in frigorifero per almeno mezz’ora.


Trascorso questo tempo, riprendete la frolla dal frigorifero e stendetela in una sfoglia circolare.

Adagiate la  circonferenza ottenuta, in uno stampo da crostata, rifilate bene il bordo e bucherellate il fondo con i rebbi di una forchetta.
Coprite sia il bordo che la base con un foglio di carta forno, cospargete su quest’ultima una bella manciata di fagioli (io ho usato delle palline di ceramica bianca) e infornate a 160° per circa 30 minuti (o comunque fino a quando la frolla risulterà ben dorata).

Sfornate, sformate il guscio di frolla su un piatto da portata e lasciate raffreddare.

A questo punto, iniziate a preparare la crema.

Versate il latte in un pentolino e ponetelo a scaldare sul fuoco insieme all’aroma alla vaniglia.
A parte, in una ciotola, montate i tuorli d’uovo con lo zucchero; amalgamate poca alla volta la farina setacciata e poi diluite il tutto con il latte caldo a filo mescolando energicamente.
Travasate il tutto nel pentolino, rimettete sul fuoco e lasciate addensare a fiamma bassa mescolando di continuo.

A cottura ultimata, versate la crema in una ciotola e lasciatela intiepidire mescolando di tanto in tanto con una frusta in modo da evitare la formazione della pellicina superficiale.
Nel frattempo, lavate e mondate la frutta.

Tagliate a metà le fragole (lasciando la più grande e la più bella intera per la decorazione centrale), a metà gli acini d’uva (eliminando i semini interni) e a fettine sottili i kiwi.
Sistemate i pezzi di frutta in tre ciotole separate, dolcificate a piacere e lasciate insaporire per qualche minuto.
A questo punto, iniziate a guarnire la vostra crostata.

Versate la crema fredda nel guscio di frolla e livellatela con una spatola.

Disponete poi, in maniera simmetrica (partendo dal bordo) prima i mezzi acini di uva ben scolati dal liquido di macerazione, poi le mezze fragole, sempre ben asciutte, poi le fettine di kiwi leggermente sovrapposte e infine, nel centro, la fragola rimasta intera.

(A me era avanzato qualche pezzetto di ogni frutto e l’ho sistemato qua e là a piacere).
Intingete un pennello da cucina nella gelatina di albicocche e, con questa, lucidate uniformemente tutta la frutta.

Versate la panna in una sacca da pasticceria montata con bocchetta a stella, inserite tanti piccoli ciuffetti negli spazi rimasti vuoti e mettete in frigorifero fino al momento di servire (più tempo la lasciate riposare, più diventa saporita).


P.S. Chiedo scusa per la mancanza della consueta foto finale, ma la crostata l'ho regalata.

giovedì 18 ottobre 2012

PEPERONI CON CROSTA DI MOLLICA CROCCANTE

 
  

Ingredienti:
· 2 grossi peperoni colorati
· ½ cipolla bianca
· 2 cucchiai di olio e.v.o.
· 1 pezzetto di dado
· 1 pizzico di aglio in polvere
· 1 ciuffo di prezzemolo
· 2 foglioline di basilico





Inoltre:
· 150 grammi di mollica di pane raffermo
· ½ cucchiaio di olio e.v.o.
· 1 pizzico di aglio in polvere
· qualche foglia di prezzemolo tritato
· 1 cucchiaio abbondante di provolone piccante grattugiato






Preparazione:
Tritate sottilmente la cipolla e mettetela a rosolare in una padella antiaderente, insieme all’olio e al dado sbriciolato, aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.
 
Lavate i peperoni, tagliateli a metà, eliminate semi e nervature e riduceteli a listarelle.

Non appena le cipolle risulteranno belle morbide e dorate, unite le listarelle di peperone, profumate con l’aglio, coperchiate e lasciate cuocere a fuoco moderato, mescolando di tanto in tanto.


Prendete un'altra padella, versatevi un filo d'olio, lasciatelo scaldare e poi ponetevi a tostare la mollica di pane insieme all’aglio in polvere e al prezzemolo finemente tritato.
 
Quando risulterà bella dorata e croccante, spegnete il fuoco e aggiungetevi il provolone piccante grattugiato.
 
Mescolate con cura e mettete da parte.
Controllate i peperoni e, quando saranno cotti ma non disfatti, conditeli con il prezzemolo e il basilico tritati, mescolateli, e versateli in una pirofila da forno.
Livellateli con il dorso di un cucchiaio, spolverizzateli con la mollica di pane precedentemente tostata e metteteli in forno caldo a 200° per 15 - 20 minuti o fino a doratura uniforme.


 
 Serviteli a piacere caldi  o tiepidi.

martedì 16 ottobre 2012

TORTINO DI PATATE E SALSICCIA


 

Ingredienti:
·         2 patate grandi

·         1 pezzo di salsiccia fresca
·         sale fino q.b.
·         aglio in polvere q.b.
·         aghi di rosmarino fresco q.b.
·         olio extravergine d’oliva q.b.
·         caciocavallo saporito grattugiato a julienne (in quantità a piacere) 

 

Per la teglia:
·         1 noce di burro morbido
·         mix di pangrattato e grana  grattugiato q.b. 

 

Per gratinare:
·         mix di pangrattato e grana grattugiato q.b.
·         una manciata di grana grattugiato
·         qualche ago di rosmarino tritato  

 

Per decorare:
·         1 rametto di rosmarino fresco
·         patatine chips q.b.
 

 

Preparazione:
Imburrate in modo uniforme, una teglia antiaderente di 20 centimetri di diametro.

Foderatela con un foglio di carta forno modellandolo bene, imburratelo e cospargete fondo e bordi con il mix di pangrattato e grana grattugiato.
 

Prendete la salsiccia, incidetela con un coltello affilato e privatela del  budello.

Sbriciolatela in un piattino e conditela con un pizzico di sale, un pizzico di aglio in polvere e qualche ago di rosmarino tritato. 
Mescolatela con cura e lasciatela insaporire per una decina di minuti.

Nel frattempo, sbucciate le patate, tamponatele con un telo pulito ed affettatele sottilmente con l’apposito attrezzo.
 

Sistemate le fettine ottenute in un piattino e tamponatele ancora con un foglio di carta assorbente da cucina in modo da asciugare l’acqua di vegetazione.
 
Prendete la teglia prima preparata ed iniziate a sistemare simmetricamente sul fondo uno strato di fettine di patate sovrapponendole leggermente.

Salatele, profumatele con l’aglio in polvere e qualche ago di rosmarino tritato e irrorate il tutto con un filo d’olio.

Spolverate la superficie con una manciata di caciocavallo a julienne ed una di salsiccia sbriciolata e poi ricoprite con un altro strato di patate.
 
 
 
Salate nuovamente, profumate con l’aglio e il rosmarino e irrorate ancora con olio.

Spolverate con altro caciocavallo  e altra salsiccia sbriciolata e proseguite allo stesso modo fino ad esaurimento degli ingredienti, chiudendo con uno strato di  patate.
Spargete sulla superficie il mix di pangrattato e grana, una manciata di grana grattugiato e il rosmarino tritato, coprite la teglia con un foglio di alluminio e ponete in forno caldo a 200° per 30 minuti.

 

Trascorso questo tempo, eliminate l’alluminio e lasciate terminare la cottura per altri 15-20 minuti (o fino a gratinatura uniforme), dopodichè sfornate e lasciate intiepidire. 


Fate scivolare il tortino su un piatto da portata, guarnite con un rametto di rosmarino fresco e suddividete in spicchi.

Impiattate, decorate con qualche patatina chips e rosmarino e servite in tavola.


E questo ... il mio gustosissimo spicchietto!!!


 

domenica 14 ottobre 2012

TAGLIATELLE AL RAGU’DI CARNE MISTA

 
 

Ingredienti:
·         1 spicchietto di cipolla di Tropea
·         5 cucchiai di olio e.v.o.
·         1 pezzetto di dado sbriciolato
·         1 pezzo di muscolo di vitello
·         4 costine di maiale
·         vino bianco q.b.
·         1 bottiglia di passata di pomodoro (da 750 grammi)
·         2 foglie di basilico fresco 

 

 

Per le tagliatelle:
·         300 grammi di farina di semola di grano duro
·         3 uova
·         20 grammi di olio e.v.o. 

 

 

Per decorare:
·         foglioline di basilico fresco q.b.

 

 

Preparazione:
Per prima cosa, preparate l’impasto per le tagliatelle.
Versate la farina a pioggia sulla spianatoia, fate un buco nel centro e sgusciatevi dentro le uova; sbattetele un pochino con la forchetta e poi amalgamatele uniformemente alla farina.
Impastate velocemente con le mani fino ad ottenere un impasto liscio, formate una palla e ponetela a riposare in frigorifero, avvolta nella pellicola trasparente per almeno mezz’ora.
Nel frattempo che l’impasto riposa, iniziate ad avviare il ragù.
Affettate sottilmente la cipolla e mettetela a rosolare in un tegame antiaderente insieme all’olio e al dado sbriciolato aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.
 
Non appena la cipolla risulterà bella morbida e dorata, sistemate la carne sul fondo del tegame e lasciatela rosolare a fiamma bassa rigirandola spesso.
 
 

Quando risulterà uniformemente colorita, irrorate con una spruzzata di vino bianco, lasciate evaporare e poi versate l'intera bottiglia di passata di pomodoro.
 
 
Unite le foglie di basilico, coperchiate, e lasciate “pappoliare” lentamente su fuoco basso, per non meno di due ore.


Riprendete dal frigorifero l’impasto preparato in precedenza, suddividetelo in pezzi e stendete ognuno con la macchinetta sfogliatrice dalla trafila numero 1 a quella numero 5.
 
 

Non appena le sfoglie saranno pronte, montate sulla macchinetta l’apposito accessorio taglia-formato, e iniziate a confezionare le vostre tagliatelle.
 

Man mano che saranno pronte, passatele in  un velo di farina ed adagiatele (senza farle sovrapporre) su dei vassoi infarinati in modo da lasciarle leggermente asciugare.
 
 
Terminata la cottura del ragù, ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua per la cottura della pasta.
 
Non appena  arriverà al bollore, salatela e tuffatevi le tagliatelle.

 
A cottura ultimata, scolatele, versatele in una insalatiera, conditele con abbondante ragù e mescolatele con cura.
Porzionatele, decorate con foglioline di basilico fresco, spolverate a piacere con del grana grattugiato e servite.
 
 

 

Sistemate il misto carne in un piatto da portata e servite come secondo piatto.