Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

giovedì 20 marzo 2014

QUADRUCCI IN BRODO DI CARNE



Ingredienti per il brodo:

  • 1 pezzo di punta di petto di vitello
      
  • 1 carota
      
  • 1 zucchina
      
  • 1 patata
      
  • 1 foglia di sedano
  • 2 steli di prezzemolo
  • un pezzetto di porro
  • 1 pomodorino
 
  • un giro di olio extravergine d’oliva
  • 1 dado di carne
  • sale grosso q.b.




Per i quadrucci:

  • 300 grammi di semola di grano duro
      
  • 3 uova intere
      
  • 20 grammi di olio extravergine d’oliva


                                    

Preparazione:

Come prima cosa avviate il brodo.

Sciacquate il pezzo di punta di petto sotto l’acqua corrente e tamponatelo con della carta assorbente da cucina.


Adagiatelo in una pentola con abbondante acqua fredda e poi unite: la patata, la carota e la zucchina mondate e tagliate a pezzi grossi, il pezzetto di porro, la foglia di sedano, gli steli di prezzemolo, il pomodorino tagliato a metà e leggermente schiacciato e infine un giro di olio extravergine d’oliva.




Ponete la pentola su fiamma bassa e lasciate sobbollire per almeno 3 ore in modo che il succo della carne, fuoriuscendo, possa dare gusto al brodo.

Nel frattempo, iniziate a preparare l’impasto per i quadrucci.

Versate la farina a pioggia sulla spianatoia, fate un buco nel centro e sgusciatevi dentro le uova.

Sbattetele un pochino con la forchetta, amalgamatele uniformemente alla farina e poi continuate a lavorare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio. 

Formate un panetto e ponetelo a riposare in frigorifero, avvolto nella pellicola trasparente per almeno mezz'ora.


Trascorso questo tempo, riprendete il panetto dal frigorifero, suddividetelo in pezzi e stendetelo con la macchinetta sfogliatrice dalla trafila numero 1 a quella numero 5.




A questo punto, montate sulla macchinetta l’accessorio taglia-formato ed iniziate a ritagliare una striscia alla volta.


Rotolate velocemente le tagliatelle ottenute in un velo di farina e poi allineatele belle distese e sovrapposte sul vassoio.



Con l’aiuto di un coltello affilato ritagliate le tagliatelle in tanti quadratini di circa 1 centimetro e passateli velocemente nella farina in modo da evitare che si attacchino tra loro.



Travasateli in un setaccio e roteate velocemente in modo da eliminare la farina in eccesso.



Versateli  in un vassoio di cartone spolverato con un velo di farina e proseguite allo stesso modo fino a totale esaurimento dell’impasto. 


Mettete da parte e lasciate asciugare.



Date uno sguardo al brodo e, quando manca circa mezz'ora dalla fine della cottura, aggiungete il dado.

Lasciatelo sciogliere completamente, assaggiate, aggiungete se occorre un pizzico di sale grosso e lasciate sul fuoco per il tempo rimasto.


Spegnete la fiamma, estraete dal liquido la carne e le verdure e poi tagliatele e sistematele in una ciotola (io le ho servite come una insalata condite semplicemente con sale ed olio extravergine d'oliva).

Filtrate il brodo con un colino a maglie fitte, versatelo in una pentola pulita e tenetelo in caldo.


A questo punto, ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e, quando prenderà il bollore, salatela e tuffatevi i quadrucci.

A cottura ultimata, scolateli, versateli nel brodo caldo e lasciateli insaporire per qualche minuto.

Con l'aiuto di un mestolo da cucina, impiattate e portate in tavola.



E questa ...  è la saporitissima insalata ricavata con le verdure e la carne utilizzate per preparare il brodo. 




Domani è "Primavera" e qui per voi ... un mazzetto di profumatissime viole e una filastrocca di Gianni Rodari





Filastrocca di Primavera


Filastrocca di primavera
più lungo è il giorno
più dolce la sera.

Domani forse tra l’erbetta
spunterà la prima violetta.

O prima viola fresca e nuova
beato il primo che ti trova,
il tuo profumo gli dirà,
la primavera è giunta, è qua.

Gli altri signori non lo sanno
e ancora in inverno si crederanno:
magari persone di riguardo,
ma il loro calendario va in ritardo.

                             
                                G. Rodari       



37 commenti:

  1. ma che bello sbirciare nella tua cucina..
    una ricetta con tutti i dettagli ,dove possiamo ammirare tutto il tuo lavoro.
    Certo che farli in casa i quadrucci, danno un'altra soddisfazione.
    Quasi, quasi, un piattino anche a me.
    Un bacione e buona notte!!
    Inco

    RispondiElimina
  2. Devono essere squisiti, ma che lavorata...
    Buona primavera!!!

    RispondiElimina
  3. mamma che pazienza fare tutti i quadrucci ! però alla fine che soddisfazione !!!
    Ti abbraccio e buon inizio di primavera!

    RispondiElimina
  4. Che buoni i quadrucci all uovo. Fatti in casa devono essere una delizia !! Ottima idea. Buona notte

    RispondiElimina
  5. ciao Carmen,
    abbiamo gustato i tuoi splendidi quadrucci in brodo e portato
    con noi le viole, ne siamo innamorate, e il profumo di primavera con la
    bellissima filastrocca di Rodari.
    Grazie e complimenti per il post bellissimo.
    Un bacio dalle 4 apine

    RispondiElimina
  6. ah Carmen...quanti ricordi d'infanzia con questi quadrucci! Bravissima!

    RispondiElimina
  7. Ciao Carmen, la sera si mangia ancora volentieri un bel primo piatto così...caldo e confortante, ottimi questi quadrucci...brava!!! Grazie per i fiori e la filastrocca :)
    Bacioni...

    RispondiElimina
  8. Mi credi se ti dico che non ho mai fatto un bel brodo in casa?? Son pigra lo ammetto.. Poi ne vedo home made come il tuo.. emi vergogno.. Buonissimi i quadrucci.. baci e buon w.e. :-D

    RispondiElimina
  9. Adoro...questo e' sempre stato il mio piatto preferito fin da bimba
    Sono strana lo ammetto no lasagne no cannelloni no tortellini per me e' festa quando ci sono i quadrucci in brodo!
    Baci
    Claudia

    RispondiElimina
  10. Ti ammiro tanto perché sei riuscita a fare dei quadrucci favolosi e perfetti :)
    Bella la poesia per salutare l'arrivo della Primavera.
    Un bacio grande

    RispondiElimina
  11. Tutti di gustare i tuoi quadrucci, hanno il sapore della mia infanzia. Come la poesia di Rodari, del resto. Bravissima
    amelie

    RispondiElimina
  12. hai preparato la cena ideale per mio marito !!!! bravissima..un abbraccio..

    RispondiElimina
  13. Che buoni i quadrucci in brodo, me li preparava sempre la mia adorata nonna!!! Voglio farli anch'io!!!!!!!
    Bellissima la filastrocca di Rodari!!!!
    Un bacione!!!!

    RispondiElimina
  14. Sei dalle mille risorse !!! Pure la pasta per il brodo !!! Troppo brava !!
    E poi adoro le filastrocche !! Baci !

    RispondiElimina
  15. beh i quadrucci fatti in casa sono tutta un altra storia....brava!!!

    RispondiElimina
  16. Che buoni i quadrucci in brodo!!! i tuoi sono perfetti!!!
    Molto bella la poesia di Rodari, complimenti, un bellissimo post!!!
    Ciao, a presto ...

    RispondiElimina
  17. Cara Carmen, complimenti per la bellissima ricetta, il tuo brodo è troppo invitante poi con quei quadrucci fatti in casa il risultato non può che essere speciale, ne mangerei un piatto anche ora, nonostante abbia già cenato:)) bravissima come sempre, complimenti:))
    un bacione e buon fine settimana:))
    Rosy

    RispondiElimina
  18. Quanta pazienza cara Carmen..bravissima!!!!! :-))
    Bacioni,a presto tesoro

    RispondiElimina
  19. è dall'anno scorso che non preparo i quadrucci fatti in casa! mi hai fatto venire voglia!
    con questo brodo di carne sono l'ideale per un bel piatto coccoloso! brava!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  20. ma che bella presentazione degli ingredienti che hai fatto,, una semplice minestrina in brodo l'hai fatta diventare un capolavoro, poi semplice si fa per dire...... .
    baci

    RispondiElimina
  21. Che buona questa minestra e tu sei sempre bravissima a spiegare e a presentare il tutto...complimenti!!!:-) Un abbraccio e a presto!

    RispondiElimina
  22. Che bel brodo, e poi quei quadrucci mmmm.... che buoni, bravissima e l'insalatina, ottima idea, bacioni.

    RispondiElimina
  23. Adoro il brodo con i quadrucci...potrei mangiarlo anche in Agosto!! Carmen, i tuoi post sono sempre molto fruibili, con spiegazioni perfette!! Un abbraccio cara e buon fine settimana, Mary

    RispondiElimina
  24. Buona domenica Carmen,
    con questo raffreddore che non mi da tregua, gradirei molto un piatto del tuo brodo!
    I quadrucci li ho mangiati da un'amica di origini abruzzesi, fatti in un brodo rosso buonissimi!!!
    ciao
    Sara

    RispondiElimina
  25. Il tuo brodo deve essere super! Con quelle verdurine poi andrei a nozze :-) Bacioni cara!!

    RispondiElimina
  26. Ciao cara ma che belli i fiori e la poesia sei un'anima pura! Sei bravissima con la pasta io non la faccio spesso so che non è il mio forte!Un caro saluto e buona primavera Lia

    RispondiElimina
  27. un piatto che mi ricorda tanto le sere della mia infanzia....
    un abbraccio e buona settimana!

    RispondiElimina
  28. Cara Carmen, che meraviglia di ricetta!! :) Che bontà...sembra di sentirne il profumo ed il sapore...un vero "comfort food" very homemade!! :)
    Complimenti di cuore!
    Un abbraccio e a presto!
    Ila

    RispondiElimina
  29. Che meraviglia i quadrucci!! Mio marito è romagnolo, li adora, però non li ho mai fatti... rimedierò di sicuro, anche se non ho la nonna papera e tirando la pasta a mano me ne verrano sicuramente uno diverso dall'altro...ihihi

    RispondiElimina
  30. Un risultato fantastico!!!! Bravissima come sempre!!! Un abbraccio

    RispondiElimina
  31. con la mia febbre e il mal di gola questo piatto sarebbe perfetto oggi a pranzo!
    baci
    Alice

    RispondiElimina
  32. Io ho la nonna papera e questi quadrucci, senza contare il brodo perfetto, sono proprio da fare!!!

    RispondiElimina
  33. Quanto tempo che non rileggevo questa poesia ... grazie!! Che brava, anche i quadrucci in casa hai fatto. Mio marito è viziato, con il brodo vuole i tortellini! Un abbraccio, a presto

    RispondiElimina
  34. Troppo brava la pasta fatta in casa!

    RispondiElimina
  35. Mi piace tutto di questo post cara Carmen, i quadrucci in brodo così perfetti, il brodo tanto invitante, la carne bollita che adoro perchè si scioglie in bocca e la poesia di Rodari che mi fa tornare bambina ! Bravissima Carmen e ... felice primavera anche a te ! Baci

    RispondiElimina
  36. che delizia! la minestra e il tuo festeggiare la primavera , un abbraccio
    ciao Reby

    RispondiElimina
  37. Buonissima la tua minestra è proprio quello che ci vuole con questo tempo! Che precisione hanno i tuoi quadrucci, neanche se li avessi tagliati con il centimetro! Complimentiiiiii
    Ti abbraccio caramente e ti auguro una buona giornata
    ciaoooo

    RispondiElimina