Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

martedì 28 gennaio 2014

GNOCCHI BICOLOR CON FUNGHI, COTTO, BESCIAMELLA E FONTINA



Ingredienti per gli gnocchi bianchi:

  • 250 grammi di farina di grano duro

  • 50 grammi di farina 0
  • 75 grammi di polpa di patata (lessata al dente)

  • acqua q.b.





Per gli gnocchi verdi:

  • 250 grammi di semola di grano duro

  • 50 grammi di farina 00
  • 75 grammi di spinaci cotti a vapore (ben strizzati e finemente tritati)

  • acqua q.b.






Per il condimento:

  • 1 piccola cipolla bianca

  • 3 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • 20 grammi di burro
  • un pezzetto di dado sbriciolato
  • 200 grammi di misto funghi surgelato

  • 80 grammi di prosciutto cotto in una sola fetta

  • ½ bicchierino di vino bianco secco
  • 200 grammi di besciamella già pronta
  • poco latte

  • brodo vegetale q.b.
  • 2 cucchiai di grana grattugiato
  • 30 grammi di burro fuso
  • un pezzetto di fontina

 





Preparazione:

Come prima cosa, iniziate a preparare l’impasto per gli gnocchi partendo da quello bianco.

Pelate la patata, grattugiatela sottilmente e lasciatela asciugare all’aria per una mezz’ora.

Trascorso questo tempo, aggiungete i due tipi di farina e acqua quanto basta ad ottenere un composto liscio e piuttosto compatto (qualora dovesse risultare troppo morbido ed appiccicoso, aggiungete altra farina ed impastate ancora fino ad ottenere la giusta consistenza), dopodiché formate un panetto e sistematelo in un piattino leggermente infarinato.


Preparate poi quello verde.

Strizzate bene gli spinaci, tritateli sottilmente e lasciateli ricadere prima in un piattino e poi in una ciotola (o sulla spianatoia).


Aggiungete i due tipi di farina e acqua in quantità quanto basta ad ottenere un impasto liscio e piuttosto compatto (qualora dovesse risultare troppo morbido e appiccicoso, unite ancora un po’ di farina e continuate a lavorare fino ad ottenere la giusta consistenza), dopodichè formate un panetto e sistematelo accanto a quello bianco.


A questo punto, prelevate dei piccoli pezzi di impasto dal panetto bianco e, con le mani, stendeteli sul piano di lavoro formando dei salsicciotti dello spessore di un dito mignolo.



Riduceteli in tocchetti il più possibile della stessa lunghezza, passateli velocemente in un velo di farina e poi passate alla fase “rigatura”.


Appoggiate un tocchetto alla volta sull’apposita assetta arriccia gnocchi (o sui rebbi di una forchetta), schiacciatelo al centro con il dito indice in modo da ricavare una fossetta e poi strisciatelo praticando una leggera pressione.


Man mano che i vostri gnocchi saranno pronti, sistemateli su un vassoio leggermente infarinato e lasciateli asciugare.


Procedete alla stessa maniera anche con l’impasto verde, sistemate gli gnocchi ottenuti su un  vassoio leggermente infarinato e lasciateli asciugare.




A questo punto, iniziate a preparare il condimento.

Tritate sottilmente la cipolla, versatela in una padella antiaderente insieme all’olio, al burro e al dado sbriciolato e lasciatela rosolare a fiamma bassa aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.



Non appena questa risulterà bella morbida e colorita, unite i funghi ancora surgelati e lasciateli cuocere a fiamma bassa per 15-20 minuti.



Disponete la fetta di prosciutto su un tagliere e riducetela prima a listarelle e poi a cubetti.



Aggiungeteli ai funghi, mescolate con cura e lasciate cuocere ancora per 5-6 minuti.



Sfumate il tutto con il vino bianco e lasciate evaporare.



Nel frattempo, diluite la besciamella con un po’ di latte (in modo da renderla bella fluida) e poi, unitene un paio di cucchiai al condimento a base di funghi e prosciutto.



Allungate con un po’ di brodo caldo e mescolate con cura fino ad ottenere una bella salsina cremosa.



Incorporate il grana alla rimanente besciamella e mescolate accuratamente con una frustina.



Grattugiate il pezzetto di fontina con una grattugia a fori grandi e mettetela da parte.


A questo punto ponete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e, una volta a bollore, salatela e tuffatevi dentro gli gnocchi.


Non appena questi risaliranno a galla, scolateli con un colino e trasferiteli in una ciotola dove avrete precedentemente versato parte della besciamella.



Irrorateli con il burro fuso, mescolateli un pochino e poi aggiungete il condimento a base di funghi e prosciutto.






Unite la rimanente besciamella, amalgamate bene e poi suddividete i vostri gnocchi in pirofiline individuali.



Spolverate su ognuna la julienne di fontina e ponete a gratinare in forno caldo a 200° per una decina di minuti.



Sfornate e portate subito in tavola.



venerdì 24 gennaio 2014

POLPETTE DI TONNO CON PISELLI E POMODORINI


  
Ingredienti per le polpette:
  • 2 fette di pan bauletto

  • latte freddo q.b.

  • 1 scatola da 160 grammi di tonno all'olio d'oliva

  • 1 uovo intero

  • un pizzico di sale
  • un pizzico di aglio in polvere
  • 3 cucchiai rasi di parmigiano grattugiato





Per i piselli:
  • un pezzetto di porro

  • 5 cucchiai di olio extravergine d’oliva
  • un pezzetto di dado
  • 350 grammi di piselli surgelati

  • 3 pomodori datterini tagliati a spicchietti





Per decorare:
  • prezzemolo fresco q.b.






Preparazione:

Come prima cosa iniziate a preparare il composto per le polpette.

Ponete le due fette di pane su  un tagliere pulito e, con l’aiuto di un coltello, privatele della crosticina scura esterna.



Spezzettatele grossolanamente con le mani, sistematele in una ciotola e irroratele con un po’ di latte.



Schiacciatele accuratamente con una forchetta e mettete da parte.


A questo punto, aprite il tonno, scolatelo dal liquido di conservazione, riducetelo a pezzetti e sistematelo in un piattino.


Aggiungetelo al  composto di pane prema preparato e continuate a schiacciare con la forchetta fino ad amalgamare bene il tutto.



Unite l’uovo, il sale, il parmigiano e l'aglio in polvere e poi, sempre con l’aiuto della forchetta, mescolate accuratamente il tutto.




Spolverate sulla superficie un po’ di pangrattato e continuate a mescolare con le mani fino ad ottenere un composto sostenuto ed omogeneo.



Prelevate dei piccoli pezzi di composto e, con le mani leggermente inumidite, confezionate delle belle polpette rotondeggianti (a me ne sono venute 15).



Man mano che le vostre polpette saranno pronte, allineatele su un tagliere pulito e mettetele da parte.


A questo punto, iniziate a preparare l’intingolo per la cottura.

Versate in un capace tegame antiaderente, l’olio, il porro sottilmente tritato e il dado sbriciolato e lasciate rosolare a fuoco basso, aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.



Nel frattempo, mettete sul fuoco una casseruola con dell’acqua leggermente salata e, una volta a bollore, tuffatevi dentro i piselli ancora surgelati.




Dal momento in cui l’acqua riprenderà il bollore, contate 10 minuti e poi scolateli.


Versateli ancora caldi nel tegame con il porro brasato, mescolateli, irrorateli con un pò di acqua calda e lasciateli cuocere a recipiente coperto per 15-20 minuti.




Trascorso questo tempo, prelevate una alla volta le polpette e sistematele ordinatamente sul fondo del tegame (spostate leggermente i piselli in modo da poterle inserire al meglio).



Aggiungete gli spicchietti di pomodoro, riposizionate il coperchio e proseguite la cottura a fiamma bassa per altri 30-35 minuti, mescolando di tanto in tanto con delicatezza (o comunque fino a quando le polpette risulteranno ben cotte).


A cottura ultimata, porzionate in piatti individuali, decorate con rametti di prezzemolo fresco e servite.