Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

domenica 31 marzo 2013

GNOCCHI DI PASQUA CON LA SORPRESA

 

Ingredienti per il ragù:
·         un pezzetto di cipolla di Tropea
 
·         4 cucchiai di olio extravergine d’oliva
·         un pezzetto di dado sbriciolato
·         3-4 costine di maiale
 
 
·         vino bianco q.b.
·         1 bottiglia di passata di pomodoro
 
·         1 foglia di basilico fresco 
 

 

Per gli gnocchi:
·         200 grammi di semola di grano duro
·         100 grammi di farina 0
·         75 grammi di polpa di patata (lessata al dente)
·         acqua q.b. 
 

 

Per il ripieno:
Per le polpettine:
·         250 grammi di carne di suino macinata
 
·         1 piccola patata (lessata e passata allo schiacciapatate)
·         1 tuorlo d’uovo
·         2 cucchiai colmi di grana grattugiato
·         un pizzico di aglio in polvere
·         sale fino q.b.
·         pangrattato q.b.
·         olio di semi  di arachidi per friggere.

Inoltre:
·         ½ mozzarella secca cubettata
 
 

Preparazione :
Come prima cosa iniziate a preparare il ragù.
Affettate sottilmente la cipolla e mettetela a rosolare in un tegame antiaderente insieme all’olio e al dado sbriciolato aggiungendo di tanto in tanto un goccio di acqua calda.
Non appena la cipolla risulterà bella morbida e dorata, sistemate la carne sul fondo del tegame e lasciatela rosolare a fiamma bassa, rigirandola spesso.
 
 

Quando risulterà perfettamente colorita, irrorate il tutto con una spruzzata di vino bianco e lasciate evaporare.
Versate la passata di pomodoro, unite il basilico e lasciate "pappoliare" lentamente su fuoco basso, per almeno due ore, mescolando di tanto in tanto. 
 


Mentre il sugo cuoce, iniziate a preparare le polpettine.
Versate la carne macinata in una ciotola, aggiungete il tuorlo d’uovo, il grana grattugiato, l’aglio in polvere e il sale ed amalgamate con cura.
 
 
Aggiungete la purea di patate e il pangrattato in quantità quanto basta per  ottenere un composto sostenuto ed omogeneo e poi, con le mani inumidite, e con grande pazienza, confezionate delle polpettine poco più grandi di un cece; allineatele senza farle sovrapporre su un grosso vassoio foderato con carta forno e poi friggetele per qualche minuto in una padella con olio ben caldo.
 

A doratura uniforme scolatele con una paletta forata e mettetele a perdere l’unto in un piatto foderato con carta assorbente da cucina.
Una volta ben asciutte, raggruppatele in una ciotola e mettetele da parte.

Sistemate la mozzarella secca su un tagliere e, con un coltello ben affilato, riducetela a cubettini.

A questo punto, iniziate a preparare l’impasto per gli gnocchi.
Pelate la patata, grattugiatela sottilmente in una capace ciotola e lasciatela leggermente asciugare.
Aggiungete poi i due tipi di farina e incorporate l’acqua in  quantità quanto basta per ottenere un composto liscio e abbastanza compatto (qualora dovesse risultare morbido e appiccicoso, aggiungete ancora un po’ di farina e continuate a lavorare fino ad ottenere la giusta consistenza), dopodiché, formate un panetto e sistematelo su un tagliere pulito.

Prelevate dei pezzi di impasto e stendeteli sul piano di lavoro formando dei salsicciotti dello spessore di un dito medio.
 
Riduceteli prima in tocchetti il più possibile della stessa lunghezza e poi, passateli velocemente in un velo di farina.

Allineate i tocchetti ottenuti su un tagliere spolverato di farina e schiacciateli leggermente la punta delle dita.

Versate le polpettine poche alla volta in un piatto e rosatele con un goccio di ragù (devono solo velarsi).

Sistemate poi, al centro di ogni tocchetto di pasta una polpettina e un cubettino di mozzarella e richiudeteli, uno alla volta, a mò di fagottino.
 
 

Sempre uno alla volta, appallottolateli velocemente tra le mani in modo da conferirgli una forma circolare e poi, man mano che i vostri gnocchi con la sorpresa saranno pronti, sistemateli su dei vassoi leggermente infarinati e lasciateli asciugare.
 
 
Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua e, quando accennerà il bollore, salatela e tuffatevi dentro gli gnocchi.
Non appena questi risaliranno a galla, scolateli e versateli in una insalatiera.
 

Irrorateli con abbondante ragù, mescolateli con molta delicatezza e porzionateli.

Decorate ogni piatto  con qualche polpettina avanzata dal ripieno e qualche foglia di basilico fresco (io ho messo del prezzemolo) e servite in tavola.
 
  E qui, in primissimo piano, la gustosa sorpresa che ho racchiuso nei miei gnocchi !!!
 
 

giovedì 28 marzo 2013

COLOMBA CASALINGA ALLA RICOTTA CON CRUMBLE E LAMELLE DI MANDORLE


Ingredienti per la colomba:
·3 uova
·250 grammi di zucchero semolato
·300 grammi di ricotta bella asciutta
·50 grammi di burro
·1 fialetta di aroma alla mandorla (da 2 ml)
·1 bustina di vanillina
·250 grammi di farina speciale per dolci
·1 bustina di lievito vanigliato
·un pizzico abbondante di zucchero a velo
·40 grammi di scorza d’arancia candita a cubetti



Per la copertura:
Per il crumble goloso:
·2 cucchiai di farina 00
·1 cucchiaio di farina di mandorle
·3 cucchiai di zucchero di canna
·1 cucchiaino di cannella in polvere
·2-3cucchiai colmi di olio di semi di mais (o girasole)
Inoltre:
·mandorlea lamelle q.b.
·zucchero a granella q.b.




 
Preparazione:
Rompete le uova; versate i tuorli in una ciotola capiente e mettete gli albumi da parte.

Unite ai tuorli lo zucchero e la ricotta e montate il tutto per almeno 5 minuti con le fruste elettriche.




Aggiungete poi nell’ordine, il burro fuso freddo, l’aroma alla mandorla e la vanillina e mescolate il tutto con molta cura.



Unite poi, poca alla volta, la farina precedentemente setacciata con il lievito, continuate a mescolare con le fruste elettriche fino ad ottenere un composto liscio e cremoso e mettete da parte.



Versate gli albumi precedentemente messi da parte in una ciotola, unite un pizzico abbondante di zucchero a velo e, con le fruste elettriche pulite e ben asciugate, montateli a neve fermissima.


Metteteli momentaneamente da parte e, nel frattempo, ponete su una tagliere la scorza d’arancia candita.

Con un coltello ben affilato, riducetela prima a listarelle e poi a cubetti, dopodichè sistemate questi ultimi in un piattino e metteteli da parte.


Riprendete l’impasto prima preparato e incorporatevi una cucchiaiata alla volta, mescolando dal basso verso l’alto con una spatola, in modo da non smontarli, gli albumi precedentemente montati a neve.



Ad operazione ultimata dovrete ottenere un composto liscio e cremoso al quale uniretecon molta delicatezza, i cubetti di arancia candita prima preparati.


Sistemate uno stampo monouso da colomba da 1 chilogrammo su una teglia foderata con carta forno, versatevi dentro in composto preparato e livellatelo uniformemente con una spatola.


Mettete temporaneamente da parte e, intanto, iniziate a preparare il crumble per la copertura.
Versate in una ciotola la farina 00, la farina di mandorle, lo zucchero di canna e la cannella e mescolateli tra loro.

Aggiungete l’olio di semi e lavorate velocemente con la punta delle dita fino ad ottenere un composto sbricioloso.



Cospargete uniformemente su tutta la superficie il crumble preparato e poi spolverizzate su questo le mandorle a lamelle e lo zucchero a granella in quantità abbondante.



Sistemate la teglia nel forno già caldo a 180° e lasciate cuocere per circa 40-45 minuti o comunque fino a quando la colomba risulterà dorata in modo uniforme (qualora la superficie dovesse colorire troppo in fretta, coprite il dolce con un foglio di carta forno).
A cottura ultimata, sfornate, sistemate su una gratella e lasciate raffreddare.
Una volta ben fredda, sistematela in una grossa busta per alimenti, chiudetela con un gancetto e, lasciatela riposare almeno per una giornata prima di servirla.


P.S.: Tengo a precisare che la mia è la rivisitazione di una ricetta di cui non ricordo la fonte e che non ha nulla a che vedere con le colombe tradizionali a lunga lievitazione, però posso assicurarvi (visto che la faccio da anni) che è di una sofficità e di una bontà incredibile.