Chiacchiere in cucina

Chiacchiere in cucina

venerdì 30 dicembre 2011


capodanno3.gif

Questa mattina, ho fatto il “primo round” di spesa e, guardando qua e là tra gli scaffali del supermercato, sono riuscita (con grande fatica) a mettere in piedi il mio modesto menù per la cena di San Silvestro.
Credo che sia quasi sicuramente quello definitivo, comunque, in linea di massima, dovrebbe essere più o meno questo:

(Approvato e Confermato)


Aperitivo:
Moscato dolce alla melagrana

 

Antipasto:
Olive farcite di formaggio in crosta di pasta di pane
Roselline di pasta di pane con cotto e formaggio
Bocconcini di alghe       


Bocconcini di mozzarella con speck, rucola e grana
Chele di granchio fritte
Olive verdi
  
Primo piatto:
Strozzapreti con fonduta di gorgonzola e noci


Secondi piatti:
Stinco di maiale al forno con contorno di patate
Lenticchie e cotechino

Frutta:
Mandarini, mele, pere e kiwi

 

Dolci:
Fette di ananas con crema all’ananas, panna e
amarene




Struffoli napoletani
Torroncini
Sfogliette alle mandorle  
  
   


E a mezzanotte … brindisi al Nuovo Anno  con …
Spumante, chicchi di uva brinati e Pandoro





Ed ecco a voi le foto della mia tavola di "Fine Anno"





E questo ... è il mio centrotavola

AUGURI A TUTTI !!!






lunedì 26 dicembre 2011



Prima di ogni cosa, voglio augurare a tutti Voi un caloroso “Buon Natale”!!
Spero vogliate scusarmi per il notevole ritardo, ma la stanchezza post preparazione ha prevalso sui tutti i buoni propositi  e quindi, solo oggi sono riuscita a prendermi un attimo per farvi  gli  auguri e inserire alcune delle foto dei piatti preparati e della tavola apparecchiata.










Vi saluto e vi abbraccio con affetto
Carmen


domenica 18 dicembre 2011





Ero partita con l’idea … “quest’anno poche decorazioni natalizie” e invece … come al solito, mi sono fatta prendere la mano ed eccomi a fare in continuazione su e giù in soffitta, a riesumare qualcosa.
Qualche pomeriggio fa, ho deciso di creare un angolino natalizio sotto al portone  ...





... l'altra mattina, ho decorato con dei ghiaccioli fluorescenti un albero spoglio del giardino ... e, in più, tra le altre cose, quest'anno mi è venuta la fissazione dei presepi  in miniatura e ne ho realizzati  già ben sei, oltre a quello fatto in una conchiglia portapianta in terracotta.


Ieri pomeriggio, mi è venuta l'idea bizzarra di realizzare delle lanterne portacandela con dei vecchi barattoli di vetro.

Questa sera, invece, ho realizzato un particolare centrotavola natalizio utilizzando una vecchia tegola e decorazioni da tempo inutilizzate.


Avere la casa vestita a festa certamente ha un  suo fascino, e allora ...
non facciamoci prendere dalle paranoie, lasciamo pure esplodere la nostra fantasia,  il Natale del resto, viene una sola volta l’anno ed è giusto non farci mancare proprio nulla!

Un saluto a tutti .... 

sabato 29 ottobre 2011

RAVIOLI DI PATATE AI PEPERONI, SPECK E OLIVE NERE

 


Ingredienti per la pasta:

3oo grammi di semola di grano duro
3 uova intere
20 grammi di olio e.v.o






Ingredienti per il ripieno:

4 patate medie
un pezzetto di porro 
una grossa noce di burro 
un pezzetto di dado sbriciolato
2 cucchiai di grana grattugiato
20 grammi di latte
50 grammi di speck in una sola fetta


 

Ingredienti per il condimento:

3 peperoni (rosso – giallo – verde)
4 cucchiai di olio e.v.o.
3 cucchiai di  verdure per soffritto cubettate (carota – cipolla – sedano) 
un pezzetto di dado sbriciolato
1 pomodoro ramato
50 grammi di speck in una sola fetta
vino bianco q.b.
10 olive nere snocciolate
qualche foglia di basilico fresco





Preparazione:
Versate la farina a pioggia sulla spianatoia, fate un buco nel centro e sgusciatevi  dentro le uova; sbattetele un pochino con la forchetta e poi amalgamatele uniformemente alla farina.
A questo punto iniziate ad impastare con le mani fino ad ottenere un impasto liscio, formate una palla e ponetela a riposare in frigorifero, avvolta nella pellicola trasparente per almeno una mezz’ora.
Lessate le patate in acqua fredda e, a cottura, pelatele e passatele allo schiacciapatate.
 Sciogliete il burro  in una padella antiaderente e ponetevi a rosolare il porro finemente tritato. Quando sarà diventato bello morbido, unite il dado sbriciolato, e, quando questo si sarà sciolto, incorporate lo speck a cubetti piccolissimi, la purea di patate, il grana grattugiato e il latte. Mescolate bene il tutto e lasciate raffreddare.
Riprendete dal frigorifero la pasta all’uovo, suddividetela in pezzi e stendetela con la macchinetta sfogliatrice dalla trafila numero 1 a quella numero 6 (stendete una striscia per volta altrimenti la sfoglia si asciuga e non riuscirete a chiudere bene i vostri ravioli).
Con il composto a base di patate preparate tante polpettine poco più grandi di una nocciola e sistematele su un vassoio leggermente unto.  
Ponete una striscia di sfoglia sul piano di lavoro leggermente infarinato, segnate ad occhio la metà della lunghezza e allineatevi sopra, un po’ distanziate fra loro le polpettine di patate.

Ripiegatevi sopra la metà rimasta libera e, con i polpastrelli pressate intorno al ripieno in modo da  eliminare l’eventuale aria e fare combaciare  bene i due lembi di pasta.


A questo punto, con un taglia biscotti a forma di fiore ritagliate i vostri ravioli e allineateli senza farli sovrapporre su dei vassoi infarinati. Proseguite allo stesso modo fino a totale esaurimento degli ingredienti e mettete da parte.
 


Preparate ora il condimento: mettete in una padella l’olio, le verdure per il soffritto e il dado sbriciolato e lasciate rosolare aggiungendo di tanto in tanto un goccino d’acqua.
Nel frattempo, lavate i peperoni, tagliateli a metà ed eliminate i semi e  le nervature interne. Tagliateli ancora formando delle listarelle, aggiungetele al  soffritto e lasciate cuocere per 15 -20 minuti  circa a fiamma medio bassa.
Sfumate il tutto con un po’ di vino bianco, lasciate evaporare e poi aggiungete il pomodoro  ramato privato dei semini interni  tagliato a listarelle e lo speck tagliato anch’esso allo stesso modo. Lasciate rosolare, unite le olive nere snocciolate tagliate a metà e qualche foglia di basilico, mescolate il tutto e poi spegnete.
Mettete sul fuoco una pentola con abbondante acqua salata e, non appena arriverà al bollore lessatevi i ravioli.
A cottura  ultimata, scolateli con una schiumarola, versateli in una insalatiera e  conditeli con il sugo ai peperoni. Amalgamate con molta delicatezza, impiattate e servite in tavola.